Caesar3.it - Forum di discussione

Forum di discussione su Caesar3 et similia
 
IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 La pianificazione della città - 6: Digressione sui magazzini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Vitellio Tonnatus
Moderator
Moderator
avatar

Leone Capra
Numero di messaggi : 2374
Età : 50
Località : Latina
Data d'iscrizione : 06.02.08

MessaggioTitolo: La pianificazione della città - 6: Digressione sui magazzini   Dom 17 Mag 2009 - 4:41

Visto che l'impostazione generale decisa per la città è quella di creare degli isolati completamente separati si deve affrontare il problema di come distribuire in tutta la città le risorse eventualmente disponibili in una sola zona. Questo è il caso di una città che sia dotata di un isolato di servizio incentrato su un porto.
Gli strumenti fondamentali per affrontare e risolvere il problema della distribuzione delle merci sono gli ordini speciali dei magazzini impostabili per ogni merce: "non accettare", "accetta", "ricevi" .

NON ACCETTARE. Il significato è abbastanza ovvio ma ricordo che non è l'impostazione di default. Dimenticarsi di impostare fin da subito un magazzino su "non accettare" una data merce potrebbe comportare il riempimento parziale di questo magazzino con merci assolutamente inutili. Ad esempio in caso di forte produzione di grano e di saturazione di un granaio avremo i carrettieri delle fattorie che scaricano i propri sacchi in un magazzino. In queste condizioni diventa difficile poi ripristinare la piena disponibilità del magazzino che magari ha una valenza strategica per l'isolato. Impostarlo su "svuota magazzino" significa di fatto bloccare le capacità recettive del magazzino, impostare un granaio su "ricevi" grano non ha efficacia perchè il granaio sarà sempre pieno.

ACCETTA. E' l'impostazione di default. Il significato è semplice: al magazzino vengono portate le merci accettate non appena esse sono prodotte. Le merci in questione vengono portate al magazzino dagli addetti dell'attività che produce la merce. Di conseguenza al magazzino possono arrivare contemporaneamente più tipi di merci. Il primo carrettiere che arriva scarica la propria merce.
La combinazione dei due ordini speciali sopra descritti consente di specializzare i magazzini. La specializzazione è il sistema più semplice per assicurarsi il corretto funzionamento di questi edifici strategici. Creare un magazzino e autorizzarlo fin da subito a ricevere una sola merce da la certezza che quel magazzino sarà funzionale per la vita dell'isolato.

RICEVI. Questo ordine speciale è uno strumento formidabile. Di fatto realizza il collegamento funzionale ed operativo fra gli isolati separati . Assicura la distribuzione delle merci in tutta la città anche nei posti più lontani. La particolarità di questo ordine è che quando lo si imposta per una merce del magazzino in pratica si ordina al carrettiere del magazzino ad andare a procurarsi la merce in un altro magazzino DELLA CITTA'. Questo secondo magazzino può essere in qualsiasi punto della città e, importantissimo anzi fondamentale, verrà raggiunto dal carrettiere del magazzino che "riceve" anche se non esiste un collegamento stradale fra i due magazzini. Voilà il gioco è fatto. Impostare i magazzini degli isolati residenziali su ricevi mobilia consentirà di realizzare un isolato di servizio dotato di un porto e di un magazzino che acetta mobili importati via mare.
Ovviamente la cosa non è così banale, ma in linea di principio è proprio così.
Il limite fondamentale dell'ordine "ricevi" è che il carrettiere del magazzino è uno solo. Ordinare ad un magazzino di ricevere più merci significa condannare all'inefficienza il magazzino e l'isolato da esso rifornito tramite i mercati , ed il carrettiere ai lavori forzati. Infatti il poveraccio potrà rifornire il magazzino di una sola merce alla volta ed avrà problemi a decidere quale fra le merci sia la più urgente. Se poi i viaggi da compiere sono molto lunghi i tempi di rifornimento si dilateranno molto. Questo non solo per la lunghezza del viaggio, ma perchè prima di poter andare a prendere il prodotto A il carrettiere dovrà completare il viaggio per l'acquisizione del bene B e viceversa

_________________
....tamen potissimum cum tu es in fimo usque ad gulam...siles

IN THYNNO CONFIDIMUS

VIRIDES CAPUT MUNDI





Ultima modifica di Vitellio Tonnatus il Dom 17 Mag 2009 - 10:34, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Marcio Sfigato
Consul
Consul
avatar

Vergine Gallo
Numero di messaggi : 2114
Età : 60
Località : Roma
Data d'iscrizione : 17.01.08

MessaggioTitolo: Re: La pianificazione della città - 6: Digressione sui magazzini   Dom 17 Mag 2009 - 8:56

Vorrei aggiungere che i magazzini hanno anche un'altra opzione (che non viene decisa dal pannello del magazzino stesso ma dal consigliere del commercio) e che è l'ACCUMULO. Questo fa sì che la merce accumulata venga stipata nei magazzini che la accettano, senza possibilità alcuna di utilizzo fino a nuovo ordine. Questo può bloccare per un certo tempo le operazioni relative (il commercio e la distribuzione, con relativi disagi alla produzione e allo sviluppo delle case), ma è molto utile in alcuni casi.
1. Se si arriva al punto in cui le case chiedono vettovaglie, ad esempio, e queste non si possono produrre in toto (cioè mancano le cave di argilla e bisogna acquistarla), sarebbe bene, visto il consumo notevole che si verificherà di quella merce, farle accumulare in due o tre magazzini (uno per ogni isolato che abbiamo o che pensiamo di voler costruire), e distribuirle solo quando ne abbiamo una buona scorta, per evitare che le case inizino a svilupparsi e cadano poi in quella fastidiosa altalena di progresso e regresso che si verifica quando una merce richiesta è scarsa. Questo vale anche per mobili e olio, ma il consumo di questi beni da parte delle case è molto minore di quello delle vettovaglie.
2. Se Cesare richiede una merce che noi produciamo ma che contemporaneamente utilizziamo o vendiamo, è facile che al momento della richiesta non siamo pronti, e non riusciamo a soddisfare il vecchio nel tempi giusti. Chiaro che la prima volta che chiederà qualcosa noi non sappiamo ancora quale sarà l'oggetto dei desideri imperiali. Ma sarebbe poi bene accumulare quella merce per il tempo necessario alla spedizione, e poi magari sovraprodurre la stessa, per predisporsi ad una nuova richiesta.


_________________


Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare hai verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
MaG
Moderator
Moderator
avatar

Scorpione Tigre
Numero di messaggi : 3000
Età : 55
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.03.08

MessaggioTitolo: Re: La pianificazione della città - 6: Digressione sui magazzini   Dom 17 Mag 2009 - 9:06

Quale maggiore completezza di informazione al già esauriente post di Vitellio Tonnatus ricordo un piccolo ma fondamentale particolare già descritto in un precedente messaggio:
impartendo l'ordine di ricevere merce i magazzinieri si dirigeranno al magazzino più vicino per recuperarla. La particolarità risiede nel fatto che la vicinanza non è intesa in termini stradali ma in linea d'aria. Sembra una precisazione oziosa ma non è così perché se poniamo il caso che due magazzini distino tra loro anche solo un riquadro e che tale riquadro sia occupato da un ostacolo (albero, roccia, acqua, eidificio, ecc.) il carrettiere si dirigerà COMUNQUE verso quel magazzino aggirando qualsiasi ostacolo si frapponga anche se l'ostacolo è un bosco, una catena montuosa o un fiume purché, ovviamente, esista un varco che lo consenta.

_________________
(MaG)

__________________________________________________
Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare ha verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La pianificazione della città - 6: Digressione sui magazzini   

Tornare in alto Andare in basso
 
La pianificazione della città - 6: Digressione sui magazzini
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Città della morte
» Le foto della nostra citta
» sanguinari o compagnia della morte?
» mastini della guerra
» la scia della cometa

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Caesar3.it - Forum di discussione :: Consigli per principianti-
Andare verso: