Caesar3.it - Forum di discussione

Forum di discussione su Caesar3 et similia
 
IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 In principio era una mappa vuota...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Marcio Sfigato
Consul
Consul
avatar

Vergine Gallo
Numero di messaggi : 2114
Età : 60
Località : Roma
Data d'iscrizione : 17.01.08

MessaggioTitolo: In principio era una mappa vuota...   Mar 2 Giu 2009 - 23:34

Ogni tanto mi diverto a lanciare domande e questioni di cui magari frammentariamente si e' gia' discusso, ma che non sono mai state raccolte in una discussione omogenea... scratch
Il momento topico dell'inizio di una missione... Abbiamo davanti una mappa vuota, c'e' solo una strada piu' o meno lunga e diritta che corre attraverso... Sappiamo piu' o meno quello che ci aspetta... Come cominciate, voi? Cioe', al di la' di testi sacri e manuali che dicono quello che bisogna fare all'inizio di una mappa, voi realmente cosa fate?
C'e' chi dice che bisognerebbe farsi una mappetta su carta, c'e' chi calcola tutto all'inizio, chi inizia come capita... qual e' realmente la prima cosa che costruite?
Per la serie interviste impossibili, la parola ai forumisti...

_________________


Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare hai verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Marcio Sfigato
Consul
Consul
avatar

Vergine Gallo
Numero di messaggi : 2114
Età : 60
Località : Roma
Data d'iscrizione : 17.01.08

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Mar 2 Giu 2009 - 23:51

Comincio io... Solitamente appena finita una missione vado a dare un'occhiata (solo una prima esplorazione) alla successiva. Guardo com'e' fatto il territorio, vedo le strutture possibili, mi faccio un'idea del fatto che ci possano essere attacchi nemici e piu' o meno da dove possano arrivare. Poi chiudo e NON comincio... Quando mi decido ad iniziare, seconda esplorazione, piu' complessa, perche' qui in realta' un'idea piu' precisa cerco di farmela. Quantomeno il numero orientativo degli isolati e se c'e' lo spazio per farli, e dove. Ma poi tutto questo una volta iniziato a costruire sara' tutto passibile di stravolgimenti...
La prima cosa che costruisco e' l'anello stradale del primo isolato, cercando di incastrarlo bene in prossimita' delle zone che mi servono. Quando lo metto giu', penso gia' grosso modo dove faro' gli altri. La seconda cosa sono i lotti abitabili e prefetture e ingegneri. Poi l'acqua, e cosi' via. Poi, a seconda di quello che penso sia meglio, cerco di impiantare il commercio o in alternativa le difese, se ho la sensazione di avere poco tempo.
Pero' ecco... grandi calcoli non ne faccio, e anche se li faccio non li rispetto poi mai... Alla fine, pur cercando di giocare con un certo criterio, una parte di improvvisazione ce la metto sempre...

_________________


Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare hai verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
MaG
Moderator
Moderator
avatar

Scorpione Tigre
Numero di messaggi : 3000
Età : 55
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.03.08

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Mer 3 Giu 2009 - 0:36

Dopo una rapida scorsa al territorio e alle risorse alimentari/industriali, studio con sufficiente attenzione dove piazzare le riserve idriche poiché da queste dipenderà lo sviluppo demografico della provincia. Exclamation
Inizialmente cerco di sviluppare il primo isolato ai margini dell’eventuale zona agricola (o pescosa) magari riducendo la velocità affiché i miei immigrati trovino già il quartiere pronto ed il lavoro assicurato. Ovviamente sarà composto dal minimo indispensabile: oltre ai lotti edificabili predispongo Prefetture, Centri di Ingegneria, Dottore, due o tre Fattorie, Granaio, Mercato e le prime industrie per avviare fin da subito le attività commerciali. In questo modo riesco molto spesso (scioccamente perché sono assolutamente gratuiti) a non utilizzare i fondi aggiuntivi che Cesare mette a disposizione dei governatori ed a chiudere il primo bilancio in attivo in massimo due anni. Se è prevista attività militare edifico fin da subito il solo tempio di Marte che mi ringrazia con la sua benedizione molto utile al primo attacco.
Una volta garantito un flusso costante di denaro posso finalmente dedicarmi alla crescita ed allo sviluppo della città.
Semplice, no?

_________________
(MaG)

__________________________________________________
Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare ha verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Vitellio Tonnatus
Moderator
Moderator
avatar

Leone Capra
Numero di messaggi : 2374
Età : 50
Località : Latina
Data d'iscrizione : 06.02.08

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Mer 3 Giu 2009 - 1:25

Osservo con attenzione il territorio e le relative risorse e se necessario la possibilità di difesa. Quindi do un occhiata alle rotte commerciali più profique.
Quindi idividuo la zona dove erigere il primo isolato residenziale possibilmente defilato rispetto alle possibili zone di ingresso dei nemici e nei pressi di una zona fertile. Piazzo la/le cisterne e quindi dopo aver tracciato l'inizio dell'anello prefettura, centro di ingegneria, clinica, tendine e fontane. Poi i templi per tutte le divinità e mi tolgo il problema e mi becco bendizioni varie (realmente utili Marte e Venere). Praticamente in contemporanea edifico dove è più conveniente l'isolato di servizio per il commercio. Piazzo 2 tende, il pozzo, la prima cava, prefettura e centro di ingegneria. Non appena atutto il sistema si stabilizza, la richiesta di manodopera è il vero problema, vado avanti con la realizzazione "fuori porta" della zona agricola. Edifico cioè una porta, il magazzino, la prima fattoria, prefettura, centro di ingegneria e 2 tende + pozzo nella zona fertile.
La seconda donazione di Cesare è a disposizione, e se capita di approfittarne non mi vergogno a farlo.

Di seguito le mie attenzioni vanno soprattutto all'isolato sdi servizio: il primo isolato residenziale evolve in funzione delle necessità di manodopera del sistema produttivo.
I successivi vengono su molto più facilmente e rapidamente.

_________________
....tamen potissimum cum tu es in fimo usque ad gulam...siles

IN THYNNO CONFIDIMUS

VIRIDES CAPUT MUNDI



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
C.B.
Quaestor
Quaestor
avatar

Numero di messaggi : 320
Data d'iscrizione : 19.08.08

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Ven 18 Set 2009 - 10:17

Innanzi tutto, do un'occhiata alla conformazione del territorio e scelgo il punto più favorevole per la costruzione del primo isolato. Quando arrivano i cittadini tutto è già pronto. Per le città militari edifico subito anche la caserma e l'accademia militare, oltre ad un forte. Costruisco un piccolo isolato industriale lontano dalla città per iniziare a fare i primi commerci. Mi dimentico dei templi e mi becco puntualmente le maledizioni, come se ce ne fosse bisogno... Mi dimentico anche di abbassarmi il salario, di alzare gli stipendi e di abbassare le tasse (anche se lo faccio solo all'inizio, di norma le tasse le tengo al 7%).
Puntualmente vado in rosso il primo anno e recentemente non riesco più ad evitare che Cesare mi mandi le legioni, così mi tocca affrontare pure quelle...
Inoltre, per il problema della difficoltà di gioco, tra i 200 e i 300 abitanti i cittadini emigrano e devo costruire un percorso obbligato con gli acquedotti spendendo altri soldi... E anche di questo spesso mi dimentico.
Poi arrivano i nemici... E mi sono dimenticato di costruire un altro forte e prego che tutto vada bene.
Per non parlare dei lupi... E delle epidemie perché mi dimentico di costruire i mercati.
I primi anni sono i più frenetici.

_________________
Saluti,
C.B.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
CruS
Civis
Civis
avatar

Bilancia Maiale
Numero di messaggi : 20
Età : 22
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.11.09

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Ven 6 Nov 2009 - 7:47

allora io inizio come capita vedo il primo spazio per farmi qualche casetta vicino l acqua e comincio a fare fattorie ingegneri e prefetture poi se ci sono attacchi mi faccio prima qualche forte e poi vedo dove attaccano per farmi le famose difese di crus che non sto a spiegare ci vorra troppo xD e poi mi faccio 1 altra difesa di crus dalla parte dell immigrazione per giocare 1 po con cesare nel frattempo che avanzo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Mattia Flavio Vespasiano
Quaestor
Quaestor
avatar

Numero di messaggi : 217
Località : Appennino Bolognese
Data d'iscrizione : 13.07.11

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Mar 19 Lug 2011 - 9:07

bene,faccio la prima cisterna,si riempie d' acqua,poi faccio una strada che collega a quella per roma. spezzetto la strada per roma, quindi faccio gli edifici. in capua le zone fertili sono distanti dal fiume collegato al mare quindi bisogna sfruttare la strada per roma. faccio il porto,le case,medico,prefettura e centro d' ingegneria e , ovviamente LE FONTANE!!!!. Dalle zone fertili la fattoria,le case,fontane,mercato,granaio (di solito lo piazzo sulla strada per roma,dopo aver tolto la strada incrociandoci la strada per le zone fertili(funge da incrocio))centri d' ingegneria,prefettura. mentre sto finendo arrivano i primi immigranti.
Poi il seguito...
FINO AL COLOSSEO!!!!


Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
MaG
Moderator
Moderator
avatar

Scorpione Tigre
Numero di messaggi : 3000
Età : 55
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.03.08

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Mer 20 Lug 2011 - 7:27

Hai mai provato a guardare le mappe giocate da altri governatori?
Eventualmente le puoi trovare su www.caesar3.it.
Prova anche a sbirciare i 17 post di Caesar III da Zero ed i 7 de La pianificazione della città. Li trovi tutti nella home page del forum alla voce "Consigli per principianti".
Segui la numerazione.

_________________
(MaG)

__________________________________________________
Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare ha verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Mattia Flavio Vespasiano
Quaestor
Quaestor
avatar

Numero di messaggi : 217
Località : Appennino Bolognese
Data d'iscrizione : 13.07.11

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Mer 20 Lug 2011 - 9:03

ma,perchè??
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Mer 20 Lug 2011 - 19:29


_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Luxius
Praetor
Praetor
avatar

Toro Cane
Numero di messaggi : 1093
Età : 23
Località : Marittima (LE), Profondo Sud!
Data d'iscrizione : 02.04.08

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Mer 27 Lug 2011 - 21:11

Mattia, il mio unico consiglio è di allargare i tuoi orizzonti...gioca qualche altra mappa diversa da Capua, e scoprirai tante nuove cose. Con o senza guide, la tua esperienza aumenterà!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ilsitomiolucio.altervista.org
Mattia Flavio Vespasiano
Quaestor
Quaestor
avatar

Numero di messaggi : 217
Località : Appennino Bolognese
Data d'iscrizione : 13.07.11

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Sab 11 Ago 2012 - 9:32

adesso che sono arrivato a Miletus, ho problemi con la manodopera.
forse è perchè faccio prima le banchine da pesca-fontane-cantire navale-mura e poi le case?
o forse faccio troppi edifici,poche case e prefetture, molti incroci... MAH

questo è lo schema che ho usato per Tarraco e Capua.
comunque in un anno sono cambiato.
1)metto cisterne e fontane e strade
2)fattorie, granai, prefetture e C. di ingegneria
3)case e giardini, piazze
4)templi e mercati
5)cose per far crescere di livello (teatri,bagni...) le case e foro
6)materie prime
7)magazzini e officine
8)scalo
dal punto 3 in poi, metto sempre case

Miletus, insomma...
caos disordinato e mancanza di manodopera.
già con Cesare che chiede subito armi e mobili e poi con tutti i soldi spesi in
mura e altre cose ero già in debito. quindi...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   Sab 11 Ago 2012 - 22:39

Prova a mettere le case al punto 2 Wink

_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: In principio era una mappa vuota...   

Tornare in alto Andare in basso
 
In principio era una mappa vuota...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Grafico per Campagna con mappa Isometrica per Warhammer
» L'Impero nel caos
» In civilization V c' è l' editor ?
» Tempesta Del Caos (resoconto Ufficiale Della Campagna)
» Le VOSTRE mappe Multiplayer

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Caesar3.it - Forum di discussione :: Discussioni generali-
Andare verso: