Caesar3.it - Forum di discussione

Forum di discussione su Caesar3 et similia
 
IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 Ehi donna? Dico a te... è giusto?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
Kàpsa
Architectus
Architectus
avatar

Numero di messaggi : 180
Data d'iscrizione : 19.09.09

MessaggioTitolo: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Gio 24 Set 2009 - 20:03

Femminismo?
Un movimento alquanto straordinario per i tempi (1843), ma esiste ancora... mmm... esiste ancora questa cosa?



In Italia, nel 1946 finalmente il gentil sesso poteva partecipare al voto elettorale, wow, e brava Italia!

Possiamo dire che da quell'anno c'è la parità dei sessi qui da noi?
Mah sulla carta si...

Sulla carta nel mondo occidentale questo esiste... ma nella realtà?



Un solo pensiero: guardare la Tv...

A voi le repliche...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dgb71
Aedilis
Aedilis


Scorpione Maiale
Numero di messaggi : 728
Età : 46
Località : Rajhrad, Brno e raramente Biella
Data d'iscrizione : 17.03.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Gio 24 Set 2009 - 20:10

Mi riservo il diritto di ragionarci un poco sopra e rispondere più tardi......
A: perchè se si sbaglia approccio si viene sbranati dalle ragazze del forum
B: vedasi punto A
Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Frafioma
Quaestor
Quaestor
avatar

Acquario Dragone
Numero di messaggi : 349
Età : 41
Località : prov di Ancona
Data d'iscrizione : 23.11.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Gio 24 Set 2009 - 22:32

Io son dell'idea che forse il femminismo dovrebbe farsi sentire un pò di più..
La società odierna ci porta dei modelli che se fosse per me prenderei a calci in culo..
Tutto al giorno d'oggi è ricondotto squallidamente a un mercato del sesso.. e quando una donna dimostra di aver cervello (oltre alle curve) la si esalta all'inverosimile e spesso si ricerca, tanto per non far torto alle altre, il lato sensuale di esse.
Quindi donne svegliamoci.. non siamo macchinette x il sesso, ma abbiamo un buon cervello!! E che cavolo facciamolo funzionare e non accontentiamoci di venir spogliate!!!
Un pò di amor proprio x la miseriaaaa!!!!!!!!!!!

_________________
[color=white]Il giorno in cui si smette di sognare vuol dire che si è morti



Nobilissima Maestra Campionessa
Della Scuola Sertoriana D\'Arte Urbanistica Caesariana Terza
(NMCDSSDAUCT)
FRAFIOMA

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dgb71
Aedilis
Aedilis


Scorpione Maiale
Numero di messaggi : 728
Età : 46
Località : Rajhrad, Brno e raramente Biella
Data d'iscrizione : 17.03.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Gio 24 Set 2009 - 23:41

Ecco, io la penso così:
Il femminismo è allo stato attuale delle cose una semplice autoghettizzazione da parte delle donne.
In occidente direi che nel complesso la donna ha raggiunto la parità con l'uomo, può esercitare le professioni che preferisce, è libera di esprimersi in ogni campo come meglio crede.
Si veste come le pare, fa la madre se lo vuole, altrimenti si dedica alla carriera che sente più sua, anche politica, volendo.
La stessa esibizione di corpi femminili in tv ricordo che è una libera scelta, nessuno obbliga le ragazze ad andare mezze nude sul piccolo schermo......
Credo sarebbe ora di finirla con le oramai antiche storie sulle donne discriminate, direi che la fase è in maggior parte superata.
Naturalmente le eccezioni non mancano, ma è riduttivo ed oltremodo falso trincerarsi dietro appunto delle eccezioni per nascondersi dalla realtà dei fatti.

Ovviamente questo discorso vale solo per il mondo occidentale.....
Non voglio scatenare guerre di religione quindi chiudo qui!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Riflessione   Gio 24 Set 2009 - 23:52

L'accoramento di Frafioma è per me giustificatissimo poiché quotidianamente assistiamo allo sfruttamento del corpo femminile per i motivi più disparati. Forse è un argomento che rischia di scadere nella banalità, ma vorrei proporre una piccola riflessione sull'impatto psicologico degli "ideali di bellezza" promulgati al giorno d'oggi dai media. Penso che prima della diffusione dei mezzi di comunicazione di massa la bellezza fosse realmente un parere soggettivo sviluppato sulla personalità e i gusti autentici dell'individuo. Oggi invece, cammindando per strada, ogni venti metri ci ritroviamo davanti a un cartellone pubblicitario con una fotomodella che se non fosse per il volto sarebbe assolutamente indistinguibile da una sua collega. Il messaggio implicito è "Questa è la bellezza: donne, siate come lei". E chi non è come lei si sente "brutta". Ed il mondo maschile incoraggia la diffusione di questi modelli. Forse in questo modo stiamo uccidendo l'interiorità.

dgb71 ha scritto:
Mi riservo il diritto di ragionarci un poco sopra e rispondere più tardi......
A: perchè se si sbaglia approccio si viene sbranati dalle ragazze del forum
B: vedasi punto A
Wink

Non esagerare, caro dgb, qui nessuno ha mai attaccato nessuno.

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Marcio Sfigato
Consul
Consul
avatar

Vergine Gallo
Numero di messaggi : 2114
Età : 60
Località : Roma
Data d'iscrizione : 17.01.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Gio 24 Set 2009 - 23:58

Servius Sertorius ha scritto:
[...]un cartellone pubblicitario con una fotomodella che se non fosse per il volto sarebbe assolutamente indistinguibile da una sua collega.


Volto?... Rolling Eyes

_________________


Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare hai verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Rettifica   Ven 25 Set 2009 - 0:08

Sì a volte si assomigliano pure quelli. Ma quando restano solo le ossa è pure normale... un teschio vale l'altro no?

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dgb71
Aedilis
Aedilis


Scorpione Maiale
Numero di messaggi : 728
Età : 46
Località : Rajhrad, Brno e raramente Biella
Data d'iscrizione : 17.03.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Ven 25 Set 2009 - 0:14

Potreste provare a dare un pò meno importanza a cosa ci propinano la tv o latri mezzi di informazione, in fondo la vita reale non è quella..
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Frafioma
Quaestor
Quaestor
avatar

Acquario Dragone
Numero di messaggi : 349
Età : 41
Località : prov di Ancona
Data d'iscrizione : 23.11.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Ven 25 Set 2009 - 0:28

La vita reale non è quella siamo d'accordo... ma gli uomini dovrebbero imparare a guardare al di là delle apparenze .. è ciò che è una persona che conta e non l'esteriorità ..
e credimi è brutto essere discriminate per il proprio aspetto fisico.. (io ne so qualcosa)
oltretutto sto assistendo ad un fenomeno molto particolare: le dodicenni vanno in giro col culo o le tette di fuori affraid proprio come le ragazze in tv.. questa è la società di oggi!!! Se dovessi avere na figlia così la riempirei di botte..
e questo solo per il fatto che i media ci propinano archetipi a non finire (che poi se vai a vedere so tutti uguali)
io sono all'antica e me ne vanto Smile

_________________
[color=white]Il giorno in cui si smette di sognare vuol dire che si è morti



Nobilissima Maestra Campionessa
Della Scuola Sertoriana D\'Arte Urbanistica Caesariana Terza
(NMCDSSDAUCT)
FRAFIOMA

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dgb71
Aedilis
Aedilis


Scorpione Maiale
Numero di messaggi : 728
Età : 46
Località : Rajhrad, Brno e raramente Biella
Data d'iscrizione : 17.03.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Ven 25 Set 2009 - 0:35

daccordissimo, la penso come te...
Dico solo che dovremmo davvero spegnere la tv e guardarci negli occhi l'un l'altra e parlare parlare.
e per quanto riguarda le dodicenni, la colpa è dei genitori, non le lasciassero sempre attaccate alla tv e le insegnassero qualche valore in più.......
Basta un poco di impegno
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Antiquitas   Ven 25 Set 2009 - 0:39

Te credo che è all'antica Frafioma! Con tutte ste mostrine sulla divisa deve avere una settantina d'anni! COSA?! SOLO TRENTA!?!?!? ODDIO UN LUMINAREEEEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Kàpsa
Architectus
Architectus
avatar

Numero di messaggi : 180
Data d'iscrizione : 19.09.09

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Ven 25 Set 2009 - 23:52

Buongiorno... guten dies a todos!

Eh intanto complimenti a tutti... mi fa davvero piacere aver riscosso "successo" con un mio sfogo...



Questi discorsi meriterebbero colloqui d'ore e ore...
Certamente sarebbe bello poterne parlare in riva al mare (con una buona Moretti o Peroni ahah) o davanti ad una bella grigliata, ma purtroppo accontentiamoci...



Anche se la TV mi piace (non potrei mai distaccarmene, sincero sono al 110%) difficilmente prendo in considerazioni notizie o altro, ma quello che voglio raggiungere è:

Solo con questo pensiero ogni singola persona dovrebbe riflettere!

...no nudo no party...



Si sa che il "sesso" (nei più suoi ampi punti di vista possibili...) vende...

Perchè la Donna s'è mercificata così? ? ?

Ecco concludo... sennò intaso il povero Cesare 3 (il forum eh... ahaha)!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Frafioma
Quaestor
Quaestor
avatar

Acquario Dragone
Numero di messaggi : 349
Età : 41
Località : prov di Ancona
Data d'iscrizione : 23.11.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Dom 27 Set 2009 - 21:47

perchè in questa cavolo di società è l'unico modo x far soldi.. prostituzione virtuale e non !!!
è per quello che dico di svegliarsi.. un pò di amor proprio non guasterebbe proprio
ahahhahaha

_________________
[color=white]Il giorno in cui si smette di sognare vuol dire che si è morti



Nobilissima Maestra Campionessa
Della Scuola Sertoriana D\'Arte Urbanistica Caesariana Terza
(NMCDSSDAUCT)
FRAFIOMA

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Lun 28 Set 2009 - 3:15

DESHI:
Posso asserire con certezza che non conosco questo tipo di movimento e credo che sempre più persone ne facciano un’interpretazione individuale senza basarsi su approfondite conoscenze ma sulla superficiale informazione di esperienze indirette o dirette, per non parlare delle donne che si accostano allo stesso con fanatismo e agli uomini che di riflesso ne prendono una posizione di accanimento contrario.
Per quanto sopra esposto ed a causa della mia ignoranza non mi sento di esporre una mia opinione sul femminismo in senso stretto, posso spendere qualche parola superficiale.
Purtroppo nei secoli dei secoli ed in varie civiltà l’uomo ha predominato sulla donna, in alcune ancora oggi. Forse in quei millenni era una realtà necessaria per questioni che ad oggi disconosciamo, in fondo a pensarci bene nessuna scienza sia sociologica che scientifica ha saputo dare risposte concrete.
C’è stato un periodo nel quale era necessario ristabilire la condizione della donna all’interno della società … credo oggi sia stato fatto …. E si possa fare ancora molto, ma non perché siamo DONNE ma perché siamo esseri umani alla pari e questo vale anche per i maschii, gli anziani, i bambini ecc ….SENZA DISCRIMINAZIONE …. Siamo noi umani che creiamo le differenze quelle negative ….
Vi chiedo quale differenza passa se ci trovassimo di fronte ad una sevizie inflitta ad una donna ed una inflitta ad un uomo.
La reazione dei media, a mio giudizio, con tutti questi movimenti di donne contro questo contro quello e contro quell’altro …. sarebbero un gonfiare all’estremo per giorni interi quanto è accaduto alla donna protagonista della vicenda ….
Ma ora vi chiedo …. Può essere tanto differente la reazione delle due vittime di fronte ad una tale mostruosità ? Credo di no, così nelle altre vicende che vedono coinvolti i due sessi in vissuti di dolore e gioia …. Trovale l’amore, avere bambini, colorare ancora un mondo con qualche ideale che ci tenga uniti in qualità di esseri umani.
Credo il discorso sia ampio non si tratta solo di tette e culi commercializzati, anche perché parliamoci chiaramente lo stesso principio che i media applicano alla donna viene applicato anche agli uomini, ai bambini. Basta pensare quanti palestrati ci sono in giro …. E ….. e …. Trovatemi un raga che non pensa di avere il ….. il …. Non abbastanza grande, dopo tutta la pubblicità su …. Ehm …. Rocco Siffredi Very Happy
Lottare per essere rispettate, mi ripeto, in qualità di esseri umani è un diritto, ma non bisogna a mio giudizio farne un’arma …. Sto pover’omo che non può più aprire neanche la bocca che cavolo!
Se pensiamo dunque che la natura è piena di diversità senza le quali non potrebbe andare avanti il sistema, perché l’una è complementare dell’altra, non perderemmo tempo sottolineare la loro esistenza o meno, ma ne faremmo un punto di forza per l’equilibrio del genere umano.

Ed ora una provocazione …..

A chi delle ragazze presenti non rimarrebbe piacevolmente sorpresa da un ragazzo che le apre la porta , le sposta la sedia, le porge l’ombrello prima di riparare se stesso, le da la sua giacca se una sera ha freddo ….. ora noi diremo …. È gentilezza …. NO SI CHIAMA CAVALLERIA e oggi non c’è quasi più GRAZIE AL FANATISMO FEMMINILE GRAZIE A NOI! Li abbiamo fatti INCACCHIARE! lol!

E' facile amare nell'uguaglianza difficile è farlo nella diversità!


Ultima modifica di deshi il Lun 28 Set 2009 - 3:21, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Un po' di cultura non realmente conosciuta in occidente   Lun 28 Set 2009 - 3:18

DESHI:
Non dormite non ho ancora finito lol!


E’ vero in molte culture da secoli l’uomo ha predominato sulla donna, vi sono però anche realtà di esatto contrario ed altre ancora dove vi era armonia … ne conosco una dove regnava la pace ....

Le donne samurai ricevevano un 'istruzione in famiglia, erano addestrate in tutto e per tutto dalla strategia alle armi, con particolare attenzione all'arco , la lancia e dell’alabarda detta "naginata", che divenne l'arma simbolica delle donne samurai, come la katana lo era per gli uomini. La scelta di queste armi non era fatta sulla base di discriminazione femminile, ma pera causa della struttura corporea della donna e gli abiti che indossava, l’uso di queste armi era più indicato a salvarle la pelle e renderle invincibili … quando combattevano non era come stare davanti alla play station quello era un GAME OVER permanente. La donna samurai veniva iniziata all'arte della disposizione dei fiori
( ikebana) e all'arte della cerimonia del tè (chnoyu).
Perché chi comprende cosa vuol dire armonia, bellezza e grazia comprende quale visione celestiale poteva essere questo quadro completo …. È difficile da spiegare per chi non ha una cultura orientale ….. ma credo che anche il padreterno se esiste, anche lui per queste due cose sceglierebbe la donna, e credo che avrebbe scelglerebbe l’uomo quale speciale spettatore per fargliela amorevolmente ammirare (questa la forza delle diversità)
Anche la donna samurai era tenuta al giri. Infatti, le donne samurai erano successori dei marito prendendone il loro posto quando era morto o impossibilitato a combattere. Il suicidio era praticato dalle donne samurai così come dagli uomini. Le loro tecniche marziali prevedevano anche di nasconder pugnali tra la capigliatura come se fossero fermagli, potevano quindi utilizzare un particolare ventaglio (tessen) una vera e propria arma, che in seguito fu usata anche dai samurai uomini.
Tornare in alto Andare in basso
MaG
Moderator
Moderator
avatar

Scorpione Tigre
Numero di messaggi : 3000
Età : 55
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.03.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Lun 28 Set 2009 - 3:22

Marooooò, che post!!! affraid Sembra interessante, come del resto tutti quelli di Deshi, lo stampo per leggermelo con comodo in treno Wink

_________________
(MaG)

__________________________________________________
Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare ha verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Lun 28 Set 2009 - 3:23

DESHI:
Maggg correggi anche il TALIANO visto che ci sei
Tornare in alto Andare in basso
MaG
Moderator
Moderator
avatar

Scorpione Tigre
Numero di messaggi : 3000
Età : 55
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.03.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Lun 28 Set 2009 - 3:30

Non ci penso proprio... è bene che tutti conoscano il livello di analfabetizzazione tu abbia raggiunto

_________________
(MaG)

__________________________________________________
Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare ha verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Lun 28 Set 2009 - 3:44

DESHI:
Servius Sertorius ha scritto:


dgb71 ha scritto:
Mi riservo il diritto di ragionarci un poco sopra e rispondere più tardi......
A: perchè se si sbaglia approccio si viene sbranati dalle ragazze del forum
B: vedasi punto A
Wink

Non esagerare, caro dgb, qui nessuno ha mai attaccato nessuno.

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Lun 28 Set 2009 - 3:45

DESHI:
MaG ha scritto:
Non ci penso proprio... è bene che tutti conoscano il livello di analfabetizzazione tu abbia raggiunto

Pigrone
Tornare in alto Andare in basso
Vitellio Tonnatus
Moderator
Moderator
avatar

Leone Capra
Numero di messaggi : 2374
Età : 50
Località : Latina
Data d'iscrizione : 06.02.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Lun 28 Set 2009 - 5:22

Miiiiiiii se ci sarebbe da discutere!

E allora vi propongo le mia semiseria idea!

Allora, D.Morris ne "La scimmia nuda" dice (fra tante altre cose) che è tutta colpa de cervello. Già, il cervello dell''uomo al momento della nascita è molto lotano dalla maturazione definitiva (ci vogliono altri anni perchè ciò avvenga). E visto che più di tanto i nascituri non possono crescere (chiedere ad una mamma), le mamme li devono accudire per anni.
Quindi, in tempi andati, gli uomini erano cacciatori ed andavano in giro a procurare cibo, e la psicologia ed il fisico maschile si sono evoluti in questa direzione (gli uomini ingrassanio mettendo su ciccia a partire dai fianchi e la cosa non impedisce di correre ad esempio, gli uomini hanno un senso sapaziale superiore cosa utile in mezzo ad un bosco, gli uomini sono molto più sensibili al fascino del leader cosa utile in una battuta di caccia) mentre le donne che erano raccoglitrici, erano più stanziali ed hanno sviluppato altre doti (il linguaggio se "inventato" dai maschi sarebbe ridotto a sopra, sotto, avanti, indietro o poco più).

Probabilmente le antiche tribù erano a base matriarcale visto che la parte stanziale dei gruppi era fondamentalmente femminile. Poi le donne si sono inventate l'agricoltura e la pastorizia e con la maggiore prosperità per tutti hanno prodotto anche un cambiamento sociologico epocale. Anche gli uomini divennero stanziali, e visto che c'era adrenalina da utilizzare, incazzosi e guerrieri.
Le donne, insieme a grano e pecore, divennero l'obiettivo delle scorrerie dei guerrieri (vogliamo parlare di Elena o delle Sabine?) e la loro protezione divenne uno dei prinicipali scopi dei baldi maschiacci.
Come ringraziamento per il sacrificio dell'antico ruolo femminile gli uomini inventarono il "prima donne e bambini" e la cavalleria.

Adesso forse siamo vivendo linizio di una nuova grande rivoluzione, e visto il nuovo salto di prosperità (per ora per il mondo occidentale) legata agli sviluppi tecnologici del XX secolo (primo volo dell'uomo 1903, uomo sulla Luna 1969) avremo una nuova rivoluzione.
Questa volta le donne si riprenderanno un ruolo prinicipale partendo dal mondo del lavoro e della politica.
Per quanto mi riguarda già non riesco a vedere le colleghe come "femmine". Sono delle colleghe appunto....qualcuna più capace, qualcuna meno, qualcuna più rompi, qualcuna meno.....proprio come i colleghi.
Quello che mi sembra evidente è la minore capacità femminile a lavorare in team (in fin dei conti la raccoglitrice che è in loro non è morta) dove per team si intende un capo, dei sottocapi, degli operatori esperti, della manovalanza.
Questo, in assoluto, non è né meglio né peggio. Ma per l'antico cacciatore che è in me, assetato di sangue di muflone e timoroso dell'orso delle caverne non è la cosa migliore.

Dite che ho sintetizzato un po'troppo il problema?

_________________
....tamen potissimum cum tu es in fimo usque ad gulam...siles

IN THYNNO CONFIDIMUS

VIRIDES CAPUT MUNDI



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Vesaniente Vento
Translator
Translator
avatar

Toro Serpente
Numero di messaggi : 459
Età : 52
Località : Formia
Data d'iscrizione : 21.05.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Lun 28 Set 2009 - 8:54

Premetto; non uso citazioni per far mostra di una qualche cultura, bensì perché tanti autori da me incontrati hanno espresso concetti e contenuti che mi hanno aperto la mente e mi hanno fornito motivi di riflessione e che gradisco condividere.
I pregiudizi e i luoghi comuni (sia quelli dentro noi stessi che quelli degli altri) si possono contrastare solo con il confronto e la condivisione.

Finita la premessa vorrei riprendere quanto afferma Sheldon B. Kopp a commento del racconto della donna di Bath e complimentarmi ancora, per mezzo di questa citazione, con la "saggezza" di Deshi:

[...] Non ho alcun'idea in quale proporzione i problemi di lotta sessuale possano essere istintuali. E' chiaro, tuttavia, che vi sono coinvolte altre influenze. La tanto attesa letteratura contemporanea sulla Liberazione Femminile, ad esempio, dà rilievo alla politica oppressiva del sesso, all'oppressione brutale delle donne, all'intrappolamento reciproco degli uomini nella loro stessa rete di potere-perversità, e agli inganni difensivi che le donne hanno dovuto sviluppare. Può darsi che, per un uomo (o una donna) diventato adulto in una cultura oppressiva come la nostra, sia impossibile essere completamente sincero riguardo al sesso così come è impossibile per tutti noi esserlo riguardo ai rapporti tra le razze. Anche mentre oso scrivere di tali problemi , come uomo, devo tener presente che non potrò mai sperare di comprendere realmente cosa significa essere una donna nella nostra cultura.
Un altro insieme cruciale di parametri della lotta sessuale è l'espressione di interazioni personali piuttosto che sociali. Che una così gran parte della lotta umana sembri aver luogo in termini sessuali è piuttosto fuorviante (quì con 'sessuale' intendo un'intera gamma di rapporti tra uomini e donne, non semplicemente i piaceri espliciti della camera da letto). L'ambiguità e le incertezze di realizzarsi come uomo o come donna mascherano talvolta l'angoscia più profonda di essere semplicemente umani.
Tali lotte sono onnipresenti, non per una qualche qualità fondamentalmente problematica della sessualità, ma al contrario, sono onnipresenti, perché la sessualità possiede qualità che attraggono altri problemi mentre le persone cercano soluzioni sessuali per i conflitti eterni e le ambiguità inerenti alla difficoltà di vivere la vita come esseri umani, sia maschi che femmine. Il rapporto intricato tra i sessi è il luogo di soluzioni tentate, che danno l'impressione di 'problemi' solo perché le soluzioni sono inadeguate. Il sesso è un'arena entro cui si srotolano fino in fondo altri tipi di problemi.
[...]
La caparbietà, la testardaggine, il rancore, e altre insistenze meschine nel mantenere l'illusione del controllo di ciò che non possiamo controllare, dilagano nel rapporto tra i sessi. La riluttanza a essere vulnerabili, a essere impotenti, a cedere il controllo, a fidarsi, viene strumentalizzata in un folle tentativo di averla vinta oppure, se ciò è impossibile, di assicurarsi che il partner non riesca ad averla vinta. Averla vinta, ciò che secondo Madama Alice le donne desiderano soprattutto, è, Dio ci aiuti, altrettanto spesso ciò che anche gli uomini desiderano soprattutto.

Ancora un saluto particolare a Deshi :-P

_________________
non ea vis animo nec tanta superbia victis
i vinti non hanno tale audacia nell'animo, o tanta superbia.
Ogni stile contraddistingue uno spirito...ogni spirito soggiace ai suoi stilemi
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
dgb71
Aedilis
Aedilis


Scorpione Maiale
Numero di messaggi : 728
Età : 46
Località : Rajhrad, Brno e raramente Biella
Data d'iscrizione : 17.03.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Mar 29 Set 2009 - 3:50

deshi ha scritto:
Servius Sertorius ha scritto:


dgb71 ha scritto:
Mi riservo il diritto di ragionarci un poco sopra e rispondere più tardi......
A: perchè se si sbaglia approccio si viene sbranati dalle ragazze del forum
B: vedasi punto A
Wink

Non esagerare, caro dgb, qui nessuno ha mai attaccato nessuno.


Temo che non sia stato colto completamente il senso chiaramente Question scherzoso del punto A
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Mar 29 Set 2009 - 3:55

DESHI:
dgb ne vuoi uno anche tu? lol!

Eccolo

fraterno ovviamente o qualcuno me crocchia
Tornare in alto Andare in basso
dgb71
Aedilis
Aedilis


Scorpione Maiale
Numero di messaggi : 728
Età : 46
Località : Rajhrad, Brno e raramente Biella
Data d'iscrizione : 17.03.08

MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   Mar 29 Set 2009 - 4:02

Qui qualcuno si burla di me.....
Ma io adesso lo dico alla mamma....Ecco!! Sad
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Ehi donna? Dico a te... è giusto?   

Tornare in alto Andare in basso
 
Ehi donna? Dico a te... è giusto?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» 8 marzo festa della donna
» DEDICATO AD UNA DONNA SPECIALE....LA NOSTRA MAMMA
» Tanti auguri ad una donna esemplare, tanti auguri a te Sally, sei Speciale!
» LA FESTA DELLA DONNA 8 MARZO 2012
» AMBO DELLA DONNA

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Caesar3.it - Forum di discussione :: Off Topic-
Andare verso: