Caesar3.it - Forum di discussione

Forum di discussione su Caesar3 et similia
 
IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividere | 
 

 ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente

AGGLOMERATISTI O ISOLAZIONISTI ?
AGGLOMERATISTA (stiamo tutti vicinivicini)
54%
 54% [ 7 ]
ISOLAZIONISTI (aria! aria! lasciatemi respirare)
46%
 46% [ 6 ]
Totale dei voti : 13
 

AutoreMessaggio
Vitellio Tonnatus
Moderator
Moderator
avatar

Leone Capra
Numero di messaggi : 2374
Età : 50
Località : Latina
Data d'iscrizione : 06.02.08

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Mer 26 Gen 2011 - 11:20

Luxius ha scritto:
Servius Sertorius ha scritto:
Ovvio! Sei un Tonnato e quindi brami attingere alla fonte della VERA conoscenza!

Certo. Ti invio Valentia, versione base. Per avere un anticipo di che si tratta leggi qui:

Presto in arrivo la versione pompata.
Puoi inoltre vedere due isolati sertoriani (o lombrichi) plebei e uno patrizio nella Lugdunum che ti ho inviato. Quello da 18 insulae grandiose è un esempio di flessibilità di questa formula.
La vera CONOSCENZA è sopita nell'animo di chi mantiene aperto il confronto con altri individui (se pur Sertoriani) e sa intraprendere nuove strade alla ricerca della verità...E questa è una caratteristica peculiare di un discepolo di Vitellio...

Si, avevo già letto in altri post di questa tua strategia da vermi... tongue ...E mi sono incuriosito!
Presto ti dirò che ne penso!


Sono commosso! Non avrei potuto trovare parole migliori!

_________________
....tamen potissimum cum tu es in fimo usque ad gulam...siles

IN THYNNO CONFIDIMUS

VIRIDES CAPUT MUNDI



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Vitellio Tonnatus
Moderator
Moderator
avatar

Leone Capra
Numero di messaggi : 2374
Età : 50
Località : Latina
Data d'iscrizione : 06.02.08

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Mer 26 Gen 2011 - 11:42

Vedo con piacere che questo post sta riscuotendo un certo successo e che ha superato òe mie aspettative

Dunque cerchiamo di fare chiarezza.

Ovviamente, credo che anche l'Isolazionista più convinto si sia trovato di fronte alla necessità di creare dei collegamenti fra gli isolatii qualche sua creazione, e di sicuro L'Aggrogazionista pervicace avrà creato qualche isolato di servizio nella sua carriera.

Ma come dice Marcio dobbiamo considerare la tendenza ideologica.

Nel mio caso, io sono un Isolazionista perchè progetto la mia città suddivisa in diversi quartieri che di partenza prevedo isolati ed autosufficienti. Nel mio animo vorrei realizzare qualcosa di più realistico ma dovendo affrontare il gioco prevale il pragmatismo. Al massimo realizzo gli isolati in modo che si possano facilmente collegare e li collego anche, ma queste unioni non sono funzionali allo sviluppo della città, di fatto hanno scarsa utilità ed anche se vengono successivament eeliminate non provocano alcuno scompenso nella dinamica cittadina
Quando realizzo un collegamento sto lì ad osservare (con la vanga del destino in mano pronto ad intervenire) se succedera qualche catastrofe negli equilibri delle varie parti. Spesso poi, per non correre rischi, dopo aver osservato un po' la cosa elimino il tratto di strada e ripristino lo status quo ante.

Decisamente nel mio animo sono un isolazionista.

L'Agglomeratista è invece colui che "vede" fin da principio le varie parti della sua città collegate. E la città dell'agglomeratista è quella che se privata dei suoi collegamenti interzonali crollerebbe miseramente.

Quindi, come già detto, è ovvio immaginare che difficilmente si possa essere totalmente Isolazionisti o totalmente Agglomeratisti, ma di sicuro si può stabilire quale sia la propria tendenza preminente

_________________
....tamen potissimum cum tu es in fimo usque ad gulam...siles

IN THYNNO CONFIDIMUS

VIRIDES CAPUT MUNDI



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Ulteriore chiarimento sul mio modo d'intendere questi termini   Gio 27 Gen 2011 - 8:16

Avevo notato che fra il modo di intendere questi due termini di Vitellio e il mio c'era una differenza.

Io con "isolazionista" intendo invece un governatore che usa sempre gli stessi schemi urbanistici (tipo me, o Alberto Barsella), a prescindere che siano collegati o meno fra loro; con "agglomeratista" uno che costruisce città compatte, ovvero il più possibile contenute entro uno spazio limitato, rigettando l'impiego di qualsivoglia schema predefinito (vedasi Wisperwind o Goldenaxe). Due stili antitetici insomma.

Vitellio ti invierò alcune mappe e disegni che ho fatto.

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Governator Dianensis
Quaestor
Quaestor
avatar

Gemelli Cavallo
Numero di messaggi : 301
Età : 27
Località : Teggiano (SA)
Data d'iscrizione : 07.01.11

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Gio 27 Gen 2011 - 9:46

con "agglomeratista" uno che costruisce città compatte, ovvero il più possibile contenute entro uno spazio limitato, rigettando l'impiego di qualsivoglia schema predefinito

Sertorius la tua definizione indica proprio quello che intendo per agglomeratista...per rendere infatti le mie città più compatte, verso la fine della mappa costruisco sempre anche le mura...ciò non ha nulla di pratico (nelle provincie pacifiche) però è un fatto anche realistico: le città romane erano tutte fortificate, poi se cosi facendo aumento la compattezza ben venga...per quanto riguarda invece cosa intendo per isolazionista, preferisco la definizione di Vitellio, però considerando che l'isolato vero e proprio..."sertoriano" oserei dire...penso possa essere considerato uno schema fisso e prefissato, beh diciamo che le 2 definizioni non sono cosi diverse, perchè una cosa fissa e sempre utilizzata deve essere autosufficiente per forza come dice Vitellio...poi vabbè io sono agglomeratista perciò non intendo mettere il dito tra i due acerrimi rivali isolazionisti quali Sertorius e Vitellio U____U...

_________________
GOVERNATOR DIANENSIS
- MAGNIFICO RETTORE DELLA RINATA "UNIVERSITAS DIANENSIS" -

ACCADEMIA DIANESE DI REALE URBANISTICA CESARIANA
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Si aggiunga:   Gio 27 Gen 2011 - 12:20

Governator Dianensis ha scritto:
[...] considerando che l'isolato vero e proprio..."sertoriano" oserei dire...penso possa essere considerato uno schema fisso e prefissato, beh diciamo che le 2 definizioni non sono cosi diverse, perchè una cosa fissa e sempre utilizzata deve essere autosufficiente per forza come dice Vitellio...
Ovviamente anche gli isolati sertoriani sono autosufficienti, nel senso che funzionano anche da soli senza bisogno di collegamenti col resto della città.

Governator Dianensis ha scritto:
...poi vabbè io sono agglomeratista perciò non intendo mettere il dito tra i due acerrimi rivali isolazionisti quali Sertorius e Vitellio U____U...
Ma no, siamo in tregua! COL CAVOLO!

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Gio 27 Gen 2011 - 12:47

Servius Sertorius ha scritto:
Avevo notato che fra il modo di intendere questi due termini di Vitellio e il mio c'era una differenza.

con "agglomeratista" uno che costruisce città compatte, ovvero il più possibile contenute entro uno spazio limitato, rigettando l'impiego di qualsivoglia schema predefinito (vedasi Wisperwind o Goldenaxe).

Beh no, io ho certamente un mio schema predefinito, che è in pratica la costruzione di vari quartieri (possibilmente di insulae grandiose).
Poi col tempo ho cercato di "Agglomerarli" stile Tetris! per rendere la città più bella e compatta.

_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Vitellio Tonnatus
Moderator
Moderator
avatar

Leone Capra
Numero di messaggi : 2374
Età : 50
Località : Latina
Data d'iscrizione : 06.02.08

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Gio 27 Gen 2011 - 22:27

E qui sta la questione!

L'agglomerazione è funzionale alla città oppure no?

Le varie parti potrebbero vivere separate o è il collegamento che le fa sopravvivere?

_________________
....tamen potissimum cum tu es in fimo usque ad gulam...siles

IN THYNNO CONFIDIMUS

VIRIDES CAPUT MUNDI



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Luxius
Praetor
Praetor
avatar

Toro Cane
Numero di messaggi : 1093
Età : 23
Località : Marittima (LE), Profondo Sud!
Data d'iscrizione : 02.04.08

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Gio 27 Gen 2011 - 22:35

Nelle mie città il collegamento fra isolati è spesso funzionale o addirittura vitale, quindi confermo ancora una volta Agglomeratista (e ricordo che il mio voto è sbagliato)...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.ilsitomiolucio.altervista.org
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Stat' capenn' o no?! (Troisi in "Effetto Smorfia", se non vado errato)   Gio 27 Gen 2011 - 23:41

Goldenaxe ha scritto:
Servius Sertorius ha scritto:
Avevo notato che fra il modo di intendere questi due termini di Vitellio e il mio c'era una differenza.

con "agglomeratista" uno che costruisce città compatte, ovvero il più possibile contenute entro uno spazio limitato, rigettando l'impiego di qualsivoglia schema predefinito (vedasi Wisperwind o Goldenaxe).

Beh no, io ho certamente un mio schema predefinito, che è in pratica la costruzione di vari quartieri (possibilmente di insulae grandiose).
Poi col tempo ho cercato di "Agglomerarli" stile Tetris! per rendere la città più bella e compatta.
Il post di Goldenaxe mi fa capire che non mi sono spiegato bene. Con "schema predefinito" non intendo robe tipo "faccio solo insulae grandiose" bensì "costruisco i quartieri sempre nello stesso identico modo". Avete visto una città di Barsella o una mia? Vi ricordate tutte le discussioni sull'isolato barselliano ad anello e robe varie? Ecco un esempio tratto dal topic:

Servius Sertorius ha scritto:
[...]
Anello singolo
[10 Insulae Grandi o Grandiose + 8 Insulae Medie 1x1]
1168 abitanti

Anello doppio
[22 Insulae Grandi o Grandiose + 4 Insulae Medie 1x1]
1928 abitanti

Barselliano
[25 Insulae Grandi o Grandiose]
2100 abitanti

Sertoriano
[32 Insulae Grandi o Grandiose]
2688 abitanti
Ecco: questo per me vuol dire essere isolazionista. Il fatto che gli isolati vengano collegati o siano stand alone, che siano lontani o azzeccati con la colla non ha alcuna importanza: se uno costruisce secondo formule già pronte come quelle che ho citato allora (per me) è isolazionista.

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Vitellio Tonnatus
Moderator
Moderator
avatar

Leone Capra
Numero di messaggi : 2374
Età : 50
Località : Latina
Data d'iscrizione : 06.02.08

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Ven 28 Gen 2011 - 1:44

Tralasciando l'acerrima rivalità fra scuole (e quindi parlando con tono meno scherzoso ma sempre leggero) direi che con questa risposta Servius introduce un altro possibile sondaggio (Creativi o Standardizzatori) ma va fuori tema.

Per chiarire: nella realizzazione di Texas ho edificato un isolato lineare che segue la linea della costa, un piccolo isolato ad anello che si adattava al territorio, un isolato che era partito come lineare (per seguire la costa) ma che ad un certo punto ho chiuso tramite un ponte, due isolati regolari basati su tre fontane di cui uno non completamente urbanizzato ed un piccolo isolato ad anello realizzato in uno spazio molto ridotto .In più c'era un isolato industriale estremamente sviluppato in lunghezza.
Inutile dire che non ho creato alcun collegamento fra isolati residenzialii. Addirittura alcuni isolati (quelli sulla costa) hanno come cibo il pesce e quelli sull'altopiano il grano.
Nessuna standardizzazione o costruzione per moduli ma spazio alla creatività.
Applicando la definizione di Servius la mia Texas sarebbe un agglomerato. Di fatto è un insieme di isolati separati.

_________________
....tamen potissimum cum tu es in fimo usque ad gulam...siles

IN THYNNO CONFIDIMUS

VIRIDES CAPUT MUNDI



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Ven 28 Gen 2011 - 3:49

Vitellio Tonnatus ha scritto:
Tralasciando l'acerrima rivalità fra scuole (e quindi parlando con tono meno scherzoso ma sempre leggero) direi che con questa risposta Servius introduce un altro possibile sondaggio (Creativi o Standardizzatori) ma va fuori tema.

Per chiarire: nella realizzazione di Texas ho edificato un isolato lineare che segue la linea della costa, un piccolo isolato ad anello che si adattava al territorio, un isolato che era partito come lineare (per seguire la costa) ma che ad un certo punto ho chiuso tramite un ponte, due isolati regolari basati su tre fontane di cui uno non completamente urbanizzato ed un piccolo isolato ad anello realizzato in uno spazio molto ridotto .In più c'era un isolato industriale estremamente sviluppato in lunghezza.
Inutile dire che non ho creato alcun collegamento fra isolati residenzialii. Addirittura alcuni isolati (quelli sulla costa) hanno come cibo il pesce e quelli sull'altopiano il grano.
Nessuna standardizzazione o costruzione per moduli ma spazio alla creatività.
Applicando la definizione di Servius la mia Texas sarebbe un agglomerato. Di fatto è un insieme di isolati separati.

Come sa spiegarsi bene il Maestro!

Ribadisco essere Agglomerazionista.

In una mappa ideale (senza vincoli territoriali) i miei "quartieri" standard (sono quasi sempre uguali come dimensioni), hanno i servizi in comune, soprattutto le cisterne, le scuole gladiatorie, i granai ed i mercati. Inoltre cerco di lasciare meno vuoti possibile tra i quartieri.


(mo' avete capito!?)

_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Un altro sondaggio?   Ven 28 Gen 2011 - 13:12

Allora la questione diventata più complessa.... Forse si può aprire un altro sondaggio sfruttando l'osservazione vitelliana sui creativi e gli standardizzatori.

P.S. Gold, io ho capito anche perché ho visto le tue città. Sei quanto di più agglomeratista possa venirmi in mente.

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Ven 28 Gen 2011 - 21:34

Servius Sertorius ha scritto:
Allora la questione diventata più complessa.... Forse si può aprire un altro sondaggio sfruttando l'osservazione vitelliana sui creativi e gli standardizzatori.

P.S. Gold, io ho capito anche perché ho visto le tue città. Sei quanto di più agglomeratista possa venirmi in mente.

Grazie!

... era un complimento, vero? Suspect

_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Non un complimento   Ven 28 Gen 2011 - 23:38

Goldenaxe ha scritto:
Servius Sertorius ha scritto:
Allora la questione diventata più complessa.... Forse si può aprire un altro sondaggio sfruttando l'osservazione vitelliana sui creativi e gli standardizzatori.

P.S. Gold, io ho capito anche perché ho visto le tue città. Sei quanto di più agglomeratista possa venirmi in mente.

Grazie!

... era un complimento, vero? Suspect
Veramente no, non è un complimento, ma neanche un'offesa. È una constatazione: sei agglomeratista.

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Dom 6 Feb 2011 - 11:35

Ormai sto diventando un seguace agglomerazionista! Ho rifatto Miletus mooooolto agglomerata!

Se ne avete voglia potete dargli un occhiata, ho postato il link nella sezione delle città.

Inoltre mi è servita come base per lo studio di un nuovo "piano regolatore urbano" Wink

Saluti


ps. lo aggiungo anche qui:
Miletus Goldenaxe Delux Final



_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Servius Sertorius
Praetor
Praetor
avatar

Sagittario Serpente
Numero di messaggi : 1706
Età : 27
Località : Velitrae
Data d'iscrizione : 27.08.08

MessaggioTitolo: Attendiamo fiduciosi   Dom 6 Feb 2011 - 23:42

Goldenaxe l'Agglomeratista. Per antonomasia. Visto che ti è servito come studio per un nuovo piano regolatore urbano potresti utilizzarla per scrivere tu sai cosa. Attendiamo fiduciosi.

_________________
Supremo Nobilissimo Maestro
Della Scuola Sertoriana D'Arte Urbanistica Caesariana Terza


SNMDSSDAUCT

SERVIUS SERTORIUS
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Lun 7 Feb 2011 - 5:38

Tu sai che a me piace più giocare che scrivere...

_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Mattia Flavio Vespasiano
Quaestor
Quaestor
avatar

Numero di messaggi : 217
Località : Appennino Bolognese
Data d'iscrizione : 13.07.11

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Mar 19 Lug 2011 - 6:48

caostista agglomeratista urbano
(termine ideato dall' accademia Mattiesca Flavia)

capua (sono ancora fermo lì!)
l' ho fatta tutta collegata, con le strade ai lati,gli omini che passeggiano e i miei cittadini non sanno cosa sono gli isolati.
cerco di far gli isolati ma...
più caos di così...
mi vengono gli eserciti di Roma e Marte addosso mentre cerere distrugge tuuute le fattorie affraid









se volete informazioni sull' accademia Mattiesca Flavia mandarmi un PM ed entrare in chat

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Vitellio Tonnatus
Moderator
Moderator
avatar

Leone Capra
Numero di messaggi : 2374
Età : 50
Località : Latina
Data d'iscrizione : 06.02.08

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Mar 19 Lug 2011 - 9:39

Mattia Flavio Vespasiano ha scritto:

.......mi vengono gli eserciti di Roma e Marte addosso mentre cerere distrugge tuuute le fattorie affraid

Ho il vago sospetto che ci sia qualche problema di urbanizzazione nelle tue città

_________________
....tamen potissimum cum tu es in fimo usque ad gulam...siles

IN THYNNO CONFIDIMUS

VIRIDES CAPUT MUNDI



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Mar 19 Lug 2011 - 11:04

Mattia Flavio Vespasiano ha scritto:
caostista agglomeratista urbano
(termine ideato dall' accademia Mattiesca Flavia)
se volete informazioni sull' accademia Mattiesca Flavia mandarmi un PM ed entrare in chat

Azz. proliferano le ACCADEMIE!

Okkio alla Gelmini!

_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Mattia Flavio Vespasiano
Quaestor
Quaestor
avatar

Numero di messaggi : 217
Località : Appennino Bolognese
Data d'iscrizione : 13.07.11

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Mer 20 Lug 2011 - 5:51

accademie che proliferano...
che esagerazione!!!
sarò il primo e unico frequentatore!
comunque apriro un post nell' '' off topic'' per spiegarvi un po'.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Mattia Flavio Vespasiano
Quaestor
Quaestor
avatar

Numero di messaggi : 217
Località : Appennino Bolognese
Data d'iscrizione : 13.07.11

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Mer 20 Lug 2011 - 5:56

diretto a vitellio:
dicevo solo che la faccio troppo agggglomerata
e se costruisco un' isolato mi vien CAOTICO!!!
e io ho il vago sospetto che sia vero...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Mer 20 Lug 2011 - 19:19

Mattia Flavio Vespasiano ha scritto:

sarò il primo e unico frequentatore!

Non credere che nelle altre ce ne siano molti di più!

_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
MaG
Moderator
Moderator
avatar

Scorpione Tigre
Numero di messaggi : 3000
Età : 55
Località : Roma
Data d'iscrizione : 01.03.08

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Gio 21 Lug 2011 - 10:39

Anche tu super-partes? Ah, no... tu sei tra i Tonnati

_________________
(MaG)

__________________________________________________
Prima di chiedere hai fatto una ricerca con la funzione SEARCH?
Prima di postare ha verificato di essere nella rubrica giusta?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Goldenaxe
Praetor
Praetor
avatar

Scorpione Ratto
Numero di messaggi : 1372
Età : 45
Località : Littoria
Data d'iscrizione : 23.03.10

MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   Gio 21 Lug 2011 - 23:24

MaG ha scritto:
Anche tu super-partes? Ah, no... tu sei tra i Tonnati

I migliori!!!

_________________
"Non prendete la vita troppo sul serio comunque vada non ne uscirete vivi"

UNITI CONTRO GLI ONEIROI!

'STA CEPPA!



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://www.connessioni.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?   

Tornare in alto Andare in basso
 
ISOLAZIONISTI o AGGLOMERATISTI?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Caesar3.it - Forum di discussione :: Discussioni generali-
Andare verso: